Realizzazione siti web per hotel: oltre il design c’è di più!

Tempo di lettura - 3 minuti

Il sito web è uno strumento fondamentale per comunicare la brand identity, motivo per cui logo, colori, forme, font e stile devono essere in palette e declinati in modo coerente. Ma questo non basta per raggiungere gli obiettivi aziendali: in I’m Evolution supportiamo la realizzazione di siti web per hotel da oltre 20 anni e possiamo garantirti che bello non è sinonimo di efficiente.

Ciò che conta (davvero) nella realizzazione dei siti web per hotel

La realizzazione dei siti web per hotel dovrebbe sempre partire da un’analisi approfondita degli obiettivi di business, dei servizi offerti dalla struttura ricettiva, del mercato di riferimento, dei competitors e cosa fanno, delle azioni che vorremmo gli utenti svolgessero sul nostro sito web (chiedere un preventivo? verificare da sé la disponibilità di camere e prezzi? lasciare i dati per essere ricontattati? contattarci? e come?).

Sulla base dei dati ottenuti sarà possibile lavorare in modo corretto su ciò che rende un sito web per hotel un vero strumento di marketing, ossia:

  1. SEO;
  2. architettura del sito web;
  3. architettura delle informazioni;
  4. performance;
  5. adattabilità.

Il web design viene solo dopo.

1. SEO

Una struttura ricettiva può farsi trovare sul web in due modi:

  • Search Engine Optimization (SEO), ovvero una serie di attività e strategie che nella realizzazione dei siti web per hotel consentono di migliorare il posizionamento organico (locale e non) nei risultati di ricerca in relazione alle parole chiave d’interesse (per intento e volumi);
  • Advertising, ovvero le aste a cui le aziende partecipano per ricavarsi uno spazio su social network, Google, Bing, ecc.

Ottimizzare il sito web con la SEO per hotel aiuta a migliorare il posizionamento organico ma anche l’efficacia delle campagne a pagamento.

2. Architettura del sito web

Anche l’architettura del sito web consente alle strutture ricettive di essere Search Engine friendly.

Puoi immaginare l’architettura del sito web come uno schema ad albero: nel punto più alto c’è la home page, da cui partono le diramazioni hotel, camere, esperienze, contatti, booking, ecc., da cui possono ancora partire nuove diramazioni e via discorrendo.

Una corretta architettura del sito web aiuta le persone a navigare con più semplicità tra pagine e contenuti, ma aiuta anche a indirizzare il crawler, una sorta di “ragnetto” che passeggia la Rete in lungo e in largo, rileva i contenuti e i collegamenti tra pagine interne ed esterne, archivia tutto in un database e alla richiesta dell’utente recupera e restituisce l’informazione più pertinente.

3. Architettura delle informazioni

La disposizione dei contenuti della home page, delle pagine, degli eventuali articoli di blog e dei collegamenti non è mai casuale. È sempre pensata per:

  • incentivare le persone a compiere l’azione che vorremmo (e che vorrebbero);
  • favorire la SEO dando visibilità ad alcune informazioni e ad alcuni contenuti piuttosto che ad altri.

Facciamo un esempio di home page di un sito web per hotel: in alto potrebbe esserci un video accattivante che racconti l’esperienza dell’ospite in struttura e il widget del Booking Engine. Poi, in ordine di rilevanza, grafiche e testi che espongano in modo chiaro ciò che contraddistingue la struttura, le promozioni attive (con dei pulsanti che possano incentivare alla visita delle pagine), i servizi, la località e i contatti. Parliamo quindi di web design.

4. Performance

A partire da marzo 2024, Google introdurrà l’Interaction to Next Paint (INP) come nuova metrica per misurare l’esperienza utente sui siti web.

L’Interaction to Next Paint è per Google un importante fattore di ranking che misura la latenza di tutte le interazioni che un utente ha effettuato con la pagina:

  • un punteggio INP basso migliora la SEO del sito web e favorisce il posizionamento nei risultati di ricerca;
  • un punteggio INP alto rappresenta un’esperienza utente scadente e penalizza il posizionamento nei risultati di ricerca.

Ecco perché nella realizzazione dei siti web per hotel veloce vince su bello.

5. Adattabilità

Immagina di versare dell’acqua in un bicchiere. Adesso immagina di versare la stessa acqua in una bottiglia. Accadrà che il liquido si adatterà perfettamente al solido, indipendentemente dalla sua forma.

Questo è quello che Google e le persone si aspettano dai contenuti del tuo sito web, che siano sempre ben visibili e si adattino in misura perfetta agli schermi di qualunque device.

Il mobile friendly, come le performance, l’alberatura del sito web e l’architettura delle informazioni, rappresenta per Google un fattore di ranking, motivo per cui è fondamentale pensare bene all’esperienza utente da smartphone e tablet.

Quanto costa un sito web per hotel?

Infine, la domanda delle domande: quanto costa un sito web per hotel?

Non esiste una cifra predefinita e predeterminata: il costo di un sito web per hotel dipende da diversi fattori, tra i quali le necessità aziendali, la complessità del sito web da realizzare, il livello di personalizzazione e l’eventuale integrazione di un Booking Engine e di un Channel Manager.

Il nostro consiglio?

Se vuoi essere più visibile e ottenere più prenotazioni dirette, non chiederti quanto costa un sito web per hotel e punta tutto sulla qualità: il sito web rappresenta un costo e una perdita solo nei casi in cui non consenta di raggiungere e scalare gli obiettivi di business.

Sei in cerca di un’agenzia di web marketing specializzata nella realizzazione di siti web per hotel?

Entra in contatto con noi.

Articoli Recenti

I’m Evolution ti aspetta al BTM di Bari 2024

Lead Generation B2B: cos’è, come si fa, quanto costa

Up Selling e Cross Selling: significato, esempi e differenza

Analisi dei dati e-commerce: a cosa serve, come e cosa misurare

Come pubblicizzare un sito e-commerce? Consigli e Best Practices

5 strumenti di Intelligenza Artificiale per e-commerce sempre al passo

Hai trovato questo contenuto utile?
TAGS:
Condividi
Tags:

Scopri cosa abbiamo fatto per i nostri clienti:

L'autore

Vuoi restare informato sui prossimi articoli?

Iscriviti alla Newsletter I'm Evolution

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

ti è piaciuto questo articolo?

Leggine un altro sullo stesso argomento

oppure scegline uno dello stesso autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa dicono i clienti che hanno usufruito dei nostri servizi

Hai bisogno di professionisti capaci di far crescere il tuo business online?

Entra in relazione con noi.

Oppure scarica e salva la scheda contatto di I'm Evolution