Cos’è il Data Driven Marketing e perché è importante?

Tempo di lettura - 3 minuti

Nell’era in cui i messaggi pubblicitari proliferano in ogni dove, in ogni quando e in ogni come, la soglia dell’attenzione diventa una sorta di chimera e il campo di battaglia per conquistarla si fa più arduo, ci sono loro che possono accorrere in nostro aiuto. Sono i big data, indispensabili strumenti per conoscere il nostro target di riferimento nel profondo, comprendere il mercato, offrire esperienze più personalizzate e decidere come agire.

Ecco perché oggi il Data Driven Marketing è una risorsa fondamentale per le aziende. In questo post capiremo insieme cos’è il marketing basato sui dati, quali vantaggi ti garantisce e come sfruttarlo al meglio.

Cosa significa Marketing Data Driven?

Il Data Driven Marketing, ovvero il marketing guidato dai dati, è un approccio strategico di business e di marketing che necessita anche di un cambiamento culturale all’interno delle aziende. Esatto, perché – tra le altre cose – diventa fondamentale capire in che modo raccogliere i dati, conservarli in sicurezza, analizzarli e, sulla base di questi, prendere le giuste decisioni di business. Poter fare affidamento su una cultura aziendale data-driven significa prendere decisioni strategiche e di business a partire dai dati raccolti nel tempo con regolarità e metodo.

Il Data Driven Marketing è un’opportunità preziosa per i brand e una strategia di gestione aziendale che consente di:

  • conoscere profondamente il mercato, le sue opportunità e le minacce da evitare.
  • Comprendere addentro il target di riferimento, le sue abitudini, i suoi comportamenti e le sue necessità.

Il fine è quello di costruire il messaggio giusto per intercettare le persone giuste nel momento in cui sono davvero interessate a quanto abbiamo da dire loro.

Gli obiettivi del Data Driven Marketing

Il Data Driven Marketing ha due obiettivi fondamentali:

  • impostare un piano di marketing mirato al raggiungimento degli obiettivi e una strategia multi-channel, ovvero capace di utilizzare e di integrare i diversi canali di marketing e di comunicazione per portare a casa il risultato.
  • Riuscire a impostare messaggi pubblicitari e a realizzare contenuti che siano in grado di catturare l’attenzione e l’interesse delle persone, che oggi sempre più diventano risorse scarse. Non solo, messaggi e contenuti devono anche essere capaci di accompagnarle all’acquisto e al riacquisto, in un circolo virtuoso senza fine.

Perché è fondamentale basarsi sui dati: i vantaggi del Data Driven Marketing

I big data permettono alle aziende di beneficiare di importanti vantaggi:

  • Pianificare strategie di marketing mirate e integrate tra i diversi canali di comunicazione (si parla di strategie omni-channel o multi-canale).
  • Ottimizzare le strategie e i risultati sulla base dei dati analizzati.
  • Conoscere approfonditamente il target di riferimento: caratteristiche socio-demografiche, abitudini di navigazione e di acquisto, interessi personali, hobby, comportamenti tenuti, paure manifestate e non. L’obiettivo finale è quello di riuscire a intercettarlo con il messaggio giusto, in grado di conquistarne l’interesse, l’attenzione e la fiducia.
  • Personalizzare l’esperienza che il cliente vive con il brand in ogni modo, in ogni luogo e in qualsiasi canale.
  • Profilare e segmentare il target nel dettaglio, in modo da assumere scelte di business sempre più rispondenti ai bisogni e ai desideri delle singole persone. Non più pluralità, ma singolarità.
  • Conoscere il mercato, evitare le minacce, sfruttare le opportunità e ottenere un importante vantaggio competitivo.
  • Studiare in profondità i canali di promozione e di comunicazione tramite cui veicolare i messaggi e affermare la tua brand reputation.
  • Raggiungere nuovi potenziali clienti e puntare alla costruzione di rapporti duraturi e longevi, fondati sull’empatia, il rispetto e la fiducia.
  • Sfruttare al meglio il customer journey, ovvero il viaggio che conduce l’utente alla conoscenza del brand e all’acquisto. I big data ci aiutano a capire come accompagnarlo lungo ogni tappa di questo avvicinamento all’azienda. In questo senso è fondamentale essere presente online e offline con coerenza, in ogni momento e in tempo reale.

Una strategia di marketing guidata dai dati è più efficace e ti permette di assumere decisioni di business più consapevoli e meno imprevedibili.

Quali dati analizzare?

La raccolta dei dati è un’operazione che richiede continuità, metodo e scientificità. Sono diversi e tanti i tipi di dati da analizzare e tutto dipende sempre dai tuoi obiettivi di business. A partire da questi è possibile stabilire i dati da raccogliere e le metriche utili per valutare le performance, ovvero i KPI, Key Performance Indicators, gli indicatori chiave di performance.

In linea generale, si è soliti distinguere tra:

  • Hard Data. Sono i dati più persistenti, che difficilmente cambiano nel tempo e solitamente attengono alle informazioni personali degli utenti: nome, cognome, data di nascita, indirizzo e-mail.
  • Soft Data. Sono, invece, i dati che sono soggetti a cambiamenti lungo l’arco temporale e si fondano sui comportamenti delle persone. Solitamente, si differenziano in:
  • Dati anonimi, come i visitatori del sito web che non lasciano traccia di loro se non gli indirizzi IP da cui hanno effettuato la visita.
  • Dati conosciuti. Sono quelli associati a persone che puoi identificare con un nome.
  • Dati anonimi provenienti dai terzi, che possono essere acquisiti tramite partnership e che afferiscono a persone che non hanno visitato il tuo sito web ma quello di terze parti. Di queste persone potrai conoscere solo gli indirizzi IP.
  • Dati conosciuti provenienti dai terzi. Sono i dati che puoi acquisire da terzi, i quali cedono informazioni relative ai visitatori del proprio sito web. In questo caso, però, non conosci solo gli indirizzi IP delle persone ma anche i loro dati personali, ottenuti dal fornitore tramite la compilazione di un apposito modulo di contatto.

Data Driven Marketing: come cambia la cultura aziendale

Poter fare affidamento sui dati e assumere decisioni strategiche più performanti è possibile solo se cambiano la vision e la cultura aziendale. Raccogliere i dati, conservarli in sicurezza, analizzarli e poi decidere richiede una grande apertura, innovazione e anche:

  • strumenti specifici
  • professionalità ed esperienze ad hoc,
  • la ridefinizione dei processi di marketing, di vendita e di comunicazione dell’azienda
  • costanza, continuità e regolarità
  • un metodo scientifico per la raccolta e l’analisi dei big data.

Se vuoi conoscere meglio i tuoi clienti, segmentare il tuo target, stringere nuove relazioni e sedimentare quelle hai ottenuto; se vuoi personalizzare i messaggi e l’esperienza delle persone; se vuoi sfruttare al meglio le opportunità del mercato e dei canali di comunicazione, devi cominciare proprio da qui. Da un approccio di business orientato ai dati e da questo guidato. Dal Data Driven Marketing, che opportunità, strategia e visione.

Sei alla ricerca di consulenti capaci di supportarti nelle strategie di marketing guidate dai dati? Siamo qui per aiutarti.

Ecco cosa possiamo fare per te

Hai trovato questo contenuto utile?
TAGS:
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tags:

L'autore

ti è piaciuto questo articolo?

Leggine un altro sullo stesso argomento

oppure scegline uno dello stesso autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai bisogno di professionisti capaci di far crescere il tuo business online?

Entra in relazione con noi.

Oppure scarica e salva la scheda contatto di I'm Evolution