Guest Post: criteri e metriche per scegliere il sito giusto

Tempo di lettura - 3 minuti

I Guest Post sono articoli ospitati su un sito web o un blog di interesse per l’autore e la cui area tematica presenta un legame di pertinenza con il sito che si racconta. E con quella del target di riferimento, naturalmente. Il Guest Blogging è una tecnica molto utile per la Link Building, la strategia di SEO Off-site che ha l’obiettivo di costruire una buona rete di link interna ed esterna al sito web. Il fine della realizzazione di un’efficace rete di collegamenti interni è quello di ottimizzare la User Experience; il fine dell’ottenimento di buoni link in ingresso è quello di favorire il posizionamento organico nelle SERP dei motori di ricerca. Infatti, tra i fattori principali considerati da Google per valutare un sito web e quindi per renderlo visibile, vi è la qualità dei link in ingresso (backlink). Per Google è fondamentale che questi link siano autorevoli e pertinenti con il tuo campo semantico: in questo modo ne gioveranno il prestigio e la popolarità del tuo sito web.

Per approfondire leggi il post Cos’è la SEO off-site e perché il tuo sito web ne ha bisogno.

Ma in che modo i Guest Post possono aiutarti? E come scegliere il giusto sito web in cui pubblicare un articolo? Qui troverai tutte le risposte.

Le 4 fasi del Guest Blogging

Se vuoi scrivere un Guest Post e ottenere in cambio dei benefici concreti devi seguire un iter ben preciso:

  • La prima fase è quella della ricerca: qual è il sito web giusto per te? Come valutarlo?
  • La seconda fase è quella dei contatti. Che siano webmaster, blogger o redazioni giornalistiche (in questo caso si parla di Digital PR), devi stabilire i tempi e le modalità della collaborazione.
  • La terza fase è quella del copywriting e della pubblicazione del Guest Post.
  • Infine, arriva il momento del monitoraggio. Quali risultati ti sta garantendo l’attività di Guest Blogging? E i link che abbiamo inserito all’interno dell’articolo presentano l’attributo dofollow?

Breve nota fondamentale sugli attributi dofollow e nofollow. I link nofollow non ti consentono di godere di vantaggi diretti in termini di posizionamento organico, diversamente da quelli dofollow che comunicano agli spider di Google il riconoscimento dello schema di collegamento.

Pertinenza semantica e autorevolezza: come scegliere il sito web giusto

Come abbiamo visto, la prima fase per un efficace Guest Posting è quella della ricerca. Come scegliere il giusto sito web ospitante? Più che il traffico che ti garantisce, devi considerare due fattori fondamentali:

  • Il campo semantico esplorato dal sito web: è pertinente al tuo e, quindi, anche al tuo target di riferimento?
  • L’autorevolezza: il sito web è autorevole, popolare e affidabile?

Come valutare l’area semantica del sito web da cui vuoi ottenere un link

Per valutare l’area semantica dei siti web di tuo interesse – e quindi avere la certezza che i contenuti siano rilevanti per te – devi effettuare la ricerca delle parole chiave (keywords research) servendoti di diversi tool:

Questi strumenti di permetteranno di capire per quali parole chiave si posizionano quegli specifici siti web e che posizionamento occupano nelle SERP.

Come valutare l’autorevolezza del sito web da cui vuoi ottenere un link

Come ti ho accennato poco più su, il secondo elemento fondamentale che devi valutare è l’autorevolezza del sito web che dovrà ospitare il tuo Guest Post. Le metriche più utilizzate in ambito SEO sono quelle ideate da Majestic e da Moz:

  • Majestic ha creato le metriche Trust Flow e Citation Flow: la prima misura la qualità dei backlink del sito web analizzato, la seconda la quantità. Se un sito internet si caratterizza per un rapporto Trust Flow/Citation Flow sbilanciato verso il secondo valore, vuol dire che possiede una gran quantità di link ma di scarsa qualità. Tradotto vuol dire che l’autorevolezza e la reputazione del tuo sito web non trarrebbero vantaggio da un Guest Post pubblicato su questo sito ospite.
  • Moz ha ideato due altre metriche, la Domain Authority e la Page Authority. Il primo parametro analizza i backlink di un sito web a livello di dominio e il secondo parametro a livello di singola pagina.
  • Sempre Moz ha creato un’altra metrica molto importante, lo Spam Score, che calcola in termini numerici il livello di spam del sito web analizzato. Per il calcolo Moz analizza ben 17 fattori che possono causare penalizzazioni da parte di Google, come un numero eccessivo di link in uscita, i contenuti duplicati e/o di scarso valore, ecc.

Come scrivere un Guest Post efficace

La prima cosa che devi fare per scrivere un Guest Post efficace è focalizzarlo su una tematica che sai poter essere interessante per le persone che lo leggeranno. E che sai essere in target con il tuo brand. Parti da un’attenta analisi delle parole chiave, studiane il campo semantico, individua le principali domande che si pongono le persone e rispondi a queste.

Il contenuto deve essere ottimizzato per le persone e per Google, quindi deve essere scritto per informare e trasferire valore e deve essere ottimizzato in ottica SEO. L’uso delle keywords giuste, nella quantità giusta e nel posto giusto, è fondamentale ma non deve mai compromettere la chiarezza e la profondità del contenuto che le persone leggeranno.

Prediligi un post di approfondimento, che ti racconti come esperto di settore; utilizza il tuo Tono di Voce, che deve sempre essere distinguibile e riconoscibile e struttura un buon sistema di collegamenti interni al post. E, ancora, scegli il giusto anchor text e variane la forma. Puoi optare anche per le parole chiavi branded e per le menzioni.

Dove posizionare il link in ingresso?

Ai fini SEO vi sono due fattori molto importanti che devi considerare:

  • La posizione prominente del link.
  • Il paragrafo in cui lo inserisci, che deve essere denso di informazioni e deve contenere le parole chiave primarie e secondarie.

Un consiglio in più che posso darti è quello di fornire alle persone uno o diversi motivi validi e concreti per seguire questo link e, così, convincerle a raggiungere il tuo sito web.

Tutti i vantaggi di un Guest Post

Perché scrivere un Guest Post? Quali opportunità ti riserva una pianificata e strutturata strategia di Guest Blogging? Questi i vantaggi più importanti che ti garantisce, a patto che tu scelga il sito web giusto in cui pubblicare il tuo articolo. Con il Guest Blogging puoi:

  • ottenere Backlink utili per il tuo posizionamento organico e per keywords di tuo interesse.
  • Accrescere l’autorevolezza, la reputazione e la popolarità del tuo sito web e del tuo brand.
  • Godere di traffico qualificato verso il tuo sito web.
  • Ottenere visibilità.
  • Estendere la tua rete di conoscenza e di rapporti sia con gli altri blogger, influencer e brand sia con la community di riferimento di queste persone.
  • Controllare sia il contenuto postato sia i risultati che puoi ottenere dal Guest Post.

Se vuoi pianificare una strategia di Guest Posting e, più in generale, una strategia SEO che favorisca il posizionamento organico del tuo sito web, siamo qui.

Ecco cosa possiamo fare per te

Hai trovato questo contenuto utile?
TAGS:
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tags:

L'autore

ti è piaciuto questo articolo?

Leggine un altro sullo stesso argomento

oppure scegline uno dello stesso autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai bisogno di professionisti capaci di far crescere il tuo business online?

Entra in relazione con noi.

Oppure scarica e salva la scheda contatto di I'm Evolution